Terapia ormonale – monitoraggio

PER PAZIENTI IN TERAPIA ORMONALEBuongiorno Community.E’ doveroso condividere con voi ciò che sta accadendo nella mia vita proprio con l’obiettivo di INFORMARE e FARE INTEGRAZIONE.Da circa tre anni e mezzo sono stata indotta in menopausa farmacologica attraverso la somministrazione di due farmaci: Enantone ed Exemestane.
Problemi e controindicazioni legati alla terapia sono sempre stati onnipresenti al punto da modificare molto il mio stile di vita e tutto ciò che normalmente dovrebbe poter vivere una ragazza di 34 anni.
Ma andiamo avanti….E’ un mese e mezzo fa quando comincio ad accorgermi che qualcosa di “strano” sta succedendo al mio organismo.Le mie importanti e prepotenti CALDANE,sembrano essere improvvisamente sparite e non tardano ad arrivare dolori molto simili alla mestruazione,così reali ed incessanti che alla fine appaiono anche delle perdite..Presa dal panico e con tutte le ansie del caso,prenoto con non poca urgenza una visita ginecologica mentre PER LA PRIMA VOLTA IN ASSOLUTO,mi dirigo in un laboratorio analisi per monitorare il mio stato ormonale.Con esattezza tre valori: ESTRADIOLO – FSH – LHTre valori che raccontano con precisione cosa sta accadendo al nostro organismo e a che punto simo con la menopausa.
I tre valori in questione risultano parzialmente buoni tanto che,in piena ecografia interna,non tarda ad arrivare la comunicazione che: Le mie ovaie sono in piena attività. I follicoli (detti estrogeni),che dovrebbero lentamente sparire a seguito di una soppressione ovarica,sono invece allegramente in festa ed ecco spiegati i dolori e la sensazione costante di nausea e malessere..
Può accadere?E’ normale?Certamente non lo è..ma se è accaduto allora si,forse questa possibilità non è così remota.
Consequenzialmente a questa nuova condizione che per ORMONORESPONSIVE come me,va chiaramente bloccata quanto prima,prendo atto di alcuni importanti aspetti legati a terapie come questa che OGGI,con grande senso di responsabilità,devo assolutamente condividere con voi.Meglio fare più visite ginecologiche e meglio farle in centri ONCO FERTILITY,dove non troverete solo la ginecologa/ostetrica (..bravissima certo,chi lo mette in dubbio),ma figure che affiancano pazienti come noi che devono affrontare percorsi articolati.Non escludete l’ipotesi che,alcuni segnali,siano delle comunicazioni che il vostro organismo cerca di suggerirvi.. Ascoltatevi,sempre.Non pensate che solo perchè ci hanno insegnato o abbiamo noi stesse imparato che farmaci come EXEMESTANE,non comportino un ispessimento endometriale,allora vabbè..mettiamoci comode e prendiamo un bel caffè!Il corpo è STRANO,ARTICOLATO,molto spesso.. LUNATICO.Se siete in terapia ormonale e non lo avete ancora mai fatto,non escludete esami clinici come quelli menzionati in alto.I valori ormonali devono essere controllati e tenuti sott’occhio.Sarò felice di tenervi informate su questa situazione che,sono sicura,troverà una svolta TRATTABILE E SERENA.
Mi viene anche spiegato da chi di dovere,che quanto più si è giovani tanto più il nostro corpo NON VUOLE ACCETTARE.Quegli affarini neri che vedo in fotografia,detti appunto follicoli,sono come tante piccole me che impazziscono e tentano di non lasciarsi soffocare dalla cattiveria del farmaco che facciamo.. Aimè,per quanto rappresentino VITA CHE TENTA DI RESISTERE AL DOLORE FISICO,ora come ora vanno uccisi tutti.Un abbraccio caloroso dalla vostra Teresa
Io continuo a pensare a voi e a portare avanti questo progetto..nonostante qualche incidente di percorso.
A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.