Chemioterapia & Insonnia

Quando la notte si trasforma in giorno.
A quante di noi è successo così?
I farmaci che ci vengono iniettati quando ci prepariamo ad una nuova seduta di chemioterapia,entrano lentamente in circolo.
Raramente infatti accade di cominciare a star male da subito,in quanto l’organismo si concede il tempo per conoscere qualcosa di nuovo per capire come gestirlo.

E la notte?
Quante volte ci siamo svegliate d’improvviso perché disturbate dalla nausea o da un senso di oppressione?Ferme ed immobili mentre fissando il soffitto raccontiamo a noi stesse tutte le paure legate ad una stanchezza immancabilmente onnipresente.
Girovagando tra i corridoi di casa mentre combattiamo le caldane,i dolori legati alle ossa mentre una nuova ciocca di capelli cade sulla federa del cuscino.
Affrontiamo dunque questo nuovo drammatico aspetto legato a noi pazienti oncologici: L’insonnia.
Quando i silenzi diventano frastuoni e la chemioterapia prevale ogni forma di stanchezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.